Avviso pubblico
ASST Monza
L'ASST di Monza ha indetto un avviso pubblico per il conferimento di un incarico libero professionale per attività clinica presso la Casa Circondariale di Monza

Si rende noto che questa ASST Monza ha indetto un avviso pubblico, per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico libero professionale in qualità di Medico per attività clinica presso la Casa Circondariale di Monza per gli anni 2017 e 2018.

Condizioni contrattuali:

Per l’incarico, con rapporto libero professionale, sono previste le sotto indicate condizioni contrattuali:

un impegno orario, articolato sulle 24 ore, da un minimo di 90 ore ad un massimo di 110 ore mensili, per un compenso orario omnicomprensivo forfetario lordo di € 25,00;

scadenza contratto libero professionale: 31/12/2018;

L’incarico libero professionale non prevede vincoli di subordinazione ma si caratterizza per la continuità delle prestazioni nel periodo del rapporto concordato, nonché per l’integrazione delle prestazioni richieste con l’organizzazione aziendale, fermo restanto il potere di controllo e verifica delle prestazioni da parte del Dirigente Responsabile.

L’Amministrazione sottoporrà i candidati ad un colloquio atto a dimostrare il possesso delle competenze specifiche e dei requisiti attitudinali e professionali richiesti, in relazione all’incarico libero professionale in oggetto.

Il colloquio sarà espletato il giorno 14 giugno 2017, alle ore 9.00 presso la Direzione Medica di Presidio (Sala Riunioni – 1° piano – avancorpo – settore A) dell’ASST di Monza -  via Pergolesi n. 33 Monza..

Requisiti di ammissione:

Per l’ammissione all’incarico libero professionale in argomento gli aspiranti devono essere in possesso dei seguenti requisiti di ammissione:

cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea. Secondo quanto stabilito dall’art.38 – comma 1 – del D.L.vo 165/2001, così come modificato dall’art.7 della legge 6.8.2013, possono accedere alla selezione i familiari di cittadini degli stati membri dell’Unione Europea, non aventi la cittadinanza di uno stato membro, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per i cittadini extracomunitari è necessario essere in possesso di regolare permesso di soggiorno o titolari dello status di “rifugiato” o di “protezione sussidiaria”;laurea in Medicina e Chirurgia;

iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici e Chirurghi;

In relazione alle attività richieste sarà valorizzato come requisito di curriculum:

eventuali esperienze nell’area penitenziaria e delle dipendenze;

il possesso del  corso triennale di formazione in medicina generale.

Domanda di ammissione:

La domanda di ammissione, redatta in carta semplice, correlata dall’attestazione dei requisiti specifici richiesti e di un curriculum vitae, datato e firmato, deve pervenire all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Monza, entro e non oltre il giorno:

9 GIUGNO 2017

Il termine è perentorio e non verranno prese in considerazione domande pervenute, anche a mezzo posta, oltre tale termine. L'Amministrazione declina ogni responsabilità per eventuali smarrimenti o ritardi nella consegna della domanda anche quando la stessa risulti spedita prima della scadenza dei termini.

Si specifica che non si considereranno prodotte in tempo utile le domande spedite per posta (compresa la posta elettronica certificata) e recapitate oltre il termine sopra indicato. A tal fine farà fede il timbro e data attribuite dall’Ufficio Protocollo di questa Azienda.

Le domande di partecipazione alla procedura di avviso pubblico, dovranno essere inoltrate nei seguenti modi:

presentata a mano direttamente all’U.O. Gestione Risorse Umane, Azienda Socio Sanitaria Territoriale Monza – Via Pergolesi n. 33 – 20900 Monza (MB), Palazzina Villa Serena, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12,00.

spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Monza – Via Pergolesi n. 33 – 20900 Monza (MB);

In caso di spedizione tramite il servizio postale, la busta chiusa, contenente la domanda di ammissione ed i documenti, deve riportare, sulla facciata, l’indicazione:

CONTIENE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL’AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI E COLLOQUIO, per il conferimento di UN incarico libero professionalE in qualità di Medico per attività clinica presso la Casa Circondariale di Monza per gli anni 2017 e 2018.

inviata, entro il termine stabilito, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: protocollo@pec.asst-monza in applicazione della L. 150/2009 e con le modalità di cui alla Circolare del Dipartimento Funzione Pubblica n. 12/2010;

La validità dell’istanza è subordinata all’utilizzo da parte del candidato di una casella di posta elettronica certificata (PEC). Non sarà pertanto ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria. Ai fini dell’identificazione certa dell’autore della domanda, l’indirizzo della casella PEC del mittente deve essere obbligatoriamente riconducibile, univocamente, all’aspirante candidato, pena esclusione. L’invio deve avvenire in un’unica spedizione (non superiore a 15 MB), con i seguenti allegati solo in formato PDF Bianco e Nero: domanda; elenco dei documenti; cartella zippata con tutta la documentazione.

L’Amministrazione, qualora l’istanza di ammissione sia pervenuta tramite PEC, è autorizzata ad utilizzare, per ogni comunicazione, il medesimo mezzo con piena efficacia e garanzia di conoscibilità degli atti trasmessi da parte dell’istante (candidato). La validità della trasmissione e ricezione del messaggio di posta elettronica certificata è attestata, rispettivamente, dalla ricevuta di accettazione e dalla ricevuta di avvenuta consegna. Le istanze e le dichiarazioni inviate per via telematica sono valide se effettuate secondo quanto previsto dal D.Lgs. 235/2010 (Codice dell’Amministrazione digitale), anche se indirizzata alla PEC del Protocollo aziendale

Nella domanda di ammissione i candidati debbono indicare:

le proprie generalità, la data ed  il luogo di nascita ed il comune di residenza, il godimento dei diritti civili e politici ed il recapito eletto ai fini delle comunicazioni;

    il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;

    il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; se appartenente alla Unione Europea, di godere dei diritti civili e politici nello stato di appartenenza ovvero i motivi di mancato godimento;

    le eventuali condanne penali riportate, indicando gli estremi delle relative sentenze; in caso negativo dichiararne espressamente l’assenza;

    i titoli che comprovino il possesso dei requisiti specifici di ammissione di cui al presente bando;

La domanda deve essere sottoscritta dal candidato.

Alla domanda di partecipazione gli aspiranti potranno allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengono opportuno e dovranno allegare un curriculum formativo e professionale, datato e firmato e fotocopia della carta d’itentità;

Nella domanda di ammissione l'aspirante deve indicare altresì di sottostare a tutte le condizioni stabilite nel presente avviso nonché alle norme tutte di legge e dei regolamenti Interni ed eventuali successive modifiche degli stessi.

Tutti gli stati, fatti e qualità personali possono essere comprovati mediante dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, ai sensi del combinato disposto dagli artt. 47 e 38 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445 e s.m.i.

Non saranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà, non accompagnate dai documenti descritti nella dichiarazione. Non saranno altresì considerate le dichiarazioni sostitutive di certificazione, relative a periodi di servizio, nelle quali non siano chiaramente specificati tutti quegli elementi necessari alla loro corretta valutazione ed alla verifica della veridicità delle dichiarazioni stesse (ente, periodo, profilo).

L’Amministrazione procederà ad idonei controlli sulla veridicità e l’autenticità delle dichiarazioni. Qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il dichiarante decade dai benefici conseguiti, fermo restando quanto previsto dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000 e s.m.i.

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, se non è resa davanti al funzionario incaricato, deve essere accompagnata dalla fotocopia di un documento

Valutazione dei titoli e colloquio

I titoli prodotti saranno esaminati da apposita commissione che sottoporrà a specifico colloquio gli aspiranti, con riferimento ai contenuti dell’oggetto dell’avviso di che trattasi, tenedo conto in particolare:

attitudini e/o esperienza specifica risultanti dal curriculum;

nozioni generali di carattere sanitario con particolare riferimento alla figura del Medico con attività clinica presso Istituti Penitenziari e con eventuale attività clinica presso NOA/Ser-D;

titoli di studio, specializzazioni o altre esperienze formative particolarmente significative e coerenti con l’incarico;

qualificazione professionale;

specifiche esperienze lavorative già maturate nel settore di attività di riferimento e grado di conoscenza delle normative di settore;

procedura comparativa:

Ai sensi dell’art. 6, comma 1, del Regolamento per il conferimento di incarichi di collaborazione esterna , a norma dell’art. 7, comma 6, del Decreto Legislativo n. 165/2001, è costituita appostita Commissione, ai fini della valutazione dei curriculum e del colloquio.

La Commissione dispone un punteggio così ripartito:

punti 4 per la valutazione del curriculum vitae;

punti 20 per la valutazione del colloquio

Il colloquio verterà su argomenti attinenti alle competenze professionali specifiche ed ai requisiti professionali richiesti, in relazione al contenuto e alle finalità della collaborazione.

Al colloquio sarà attribuito un punteggio massimo di punti 20,000; i candidati, per poter essere dichiarati idonei, dovranno raggiungere il punteggio minimo di punti 14,000/20,000 relativamente al colloquio.

La mancata presentazione al colloquio, nei giorni ed ore stabiliti, qualunque sia la causa, equivarrà a rinuncia all’incarico di consulenza.

conferimento dell’incarico libero professionale:

L’individuazione del candidato a cui verrà affidato l’incarico libero professionale, sarà pubblicato, ad ogni conseguente effetto, sul sito aziendale www.asst-monza.it

Il candidato al quale sarà conferito l'incarico libero-professionale dovrà avere:

certificazione di apertura partita IVA;

una propria organizzazione professionale (iscrizione ad ordini e cassa previdenziale professionale, assicurazione infortuni autonoma, assicurazione RCT autonoma) e s'impegna a mantenere o a dotarsi di una copertura assicurativa con massimali adeguati per la RCT per l'esercizio della sua attività ed a depositare copia delle relative polizze presso la Committente.

norme di rinvio:

I dati personali forniti dai candidati, ai sensi di quanto previsto dalla Legge 30.06.2003, n. 196, saranno trattati ai fini del procedimento per i quali sono acquisiti, ed utilizzati unicamente per tali finalità.

Per quanto non previsto dal presente avviso, si applicano le  disposizioni di legge in materia di lavoro ed in particolare le disposizioni di cui agli artt.2222 e segg. del codice civile.

L'Azienda si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, modificare o revocare il presente avviso, per motivate ragioni e nel pubblico interesse, in qualsiasi momento senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.

Per eventuali chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi all’U.O. Gestione Risorse Umane - Azienda Socio Sanitaria Territoriale Monza – Via Pergolesi n. 33 – 20900 Monza (MB) – Palazzina Villa Serena - terzo piano, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 (tel. 0392339839).

Il testo del presente bando, unitamente ai fac-simile della domanda e delle dichiarazioni sostitutive, è disponibile sul sito dell’azienda ospedaliera www.asst-monza.it.

Monza,  24 giugno 2017

IL DIRETTORE GENERALE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Orario apertura sportello
lunedì 10/13 -
martedì 10/13 15/17
mercoledì 10/13 -
giovedì 10/13 15/17
venerdì 10/13 -
Piazza Matteotti n.12
63100 Ascoli Piceno
Tel. 0736.259407
Fax 0736.254402
lunedì 10/13 -
martedì 10/13 15/17
mercoledì 10/13 -
giovedì 10/13 15/17
venerdì 10/13 -
Tel. 0736.259407