CAO
Circolare del Ministero della Salute
Regole per la gestione della quarantena in caso di contatto diretto con positivo o di positività del soggetto

Accesso in studio degli accompagnatori e positività di un paziente o dell’operatore: come comportarsi?

Da Odontoiatria33 del 10/01/2022

Le indicazioni della CAO nazionale secondo le nuove regole ministeriali. Iandolo: oltre alle regole a guidare l’attività nello studio deve essere sempre il buon senso 

Considerate l’evoluzione della diffusione e la conseguente risposta a livello nazionale ed internazionale della nuova variante Omicron, il Ministero della Salute ha indicato in una circolare una nuova serie di regole per la gestione della quarantena in caso di contatto diretto con positivo o di positività del soggetto, anche in funzione della fruizione della terza dose di vaccino.

 Per gli operatori sanitari, obbligati già da metà dicembre alla terza dose, molto viene semplificato nella gestione del contatto diretto.  

“Odontoiatri, Igienisti dentali ed ASO, che dal 15 dicembre devono aver ricevuto la terza dose di vaccino, in caso di contatto diretto con un positivo (compreso paziente o familiare) risultano asintomatici, non devono seguire nessuna quarantena ma un auto controllo delle proprie condizioni di salute ed utilizzare la mascherina FFP2 anche al di fuori dello studio”, dice ad Odontoiatria33 il presidente CAO Raffaele Iandolo. “Nel caso ad essere positivo risulti il sanitario, questo dovrà rispettare un periodo di isolamento di 7 giorni, se asintomatico e con la terza dose, prima di effettuare un tampone che se negativo consentirà di riprendere la vita sociale”.

“I positivi con sintomi –continua Iandolo- dovranno stare in isolamento per 7 giorni ed effettuare un tampone di controllo solo dopo almeno tre giorni senza sintomi, anche in questo caso se negativo potranno interrompere la quarantena”. 

Accompagnatori in Studio 

Per quanto riguarda il controllo del Green pass in studio agli accompagnatori la norma, come ribadito anche da una recente circolare FNOMCeO, prevede la verifica solamente per gli accessi alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice, quindi non per gli studi odontoiatrici. “Se il paziente durante il triage e la misurazione della temperatura non presenta criticità –spiega il presidente Iandolo-  non si dovrà chiedere la verifica del Green pass per accedere alle cure. Per gli accompagnatori il titolare di studio in qualità di responsabile della sicurezza può decidere come comportarsi anche andando oltre le disposizioni ministeriali e quindi chiedere, anche se non previsto, il Green pass agli accompagnatori”.

“Credo –conclude Iandolo- che più che mai in questa fase critica il buon senso debba guidare le azioni di noi odontoiatri e dei nostri pazienti. Salvo i casi in cui la presenza dell’accompagnatore sia indispensabile (per esempio pazienti con handicap o minori) io consiglio di informare i pazienti durante il triage telefonico di non venire in studio accompagnati”. 

Potrebbe interessarti anche:
del 11 maggio 2022
del 07 ottobre 2021
del 08 settembre 2021
Orario apertura sportello
Orari
lunedì 10/13 -
martedì 10/13 15/17
mercoledì 10/13 -
giovedì 10/13 15/17
venerdì 10/13 -
Piazza Matteotti n.12
63100 Ascoli Piceno
Tel. 0736.259407
Fax 0736.254402
P. Iva AP 80000610446
Orari
lunedì 10/13 -
martedì 10/13 15/17
mercoledì 10/13 -
giovedì 10/13 15/17
venerdì 10/13 -
Orari
Tel. 0736.259407
ribbon